Comunicare bene

Tutte le aziende, piccole medie o grandi che siano, hanno bisogno di comunicare. La comunicazione aziendale può essere interna o esterna ma è accomunata da un unico fine: migliorare le performance economiche. Spesso c’è bisogno di informare i proprio collaboratori sulle strategie, e altrettanto spesso occorre dire all’esterno quello che si produce, come lo si produce e con quali obiettivi.
Gran parte delle aziende diffonde e fa circolare informazione, ma tantissime non ottengono i risultati sperati. Perché? Il motivo è sempre lo stesso: si comunica troppo, male e senza una professionalità specifica capace di districasi nella giungla delle società di comunicazione. Oltre il 70% delle informazioni che giungono nelle redazioni dei giornali non sono nemmeno prese in considerazione.
Perché i comunicati stampa sono così poco efficaci? Il problema è che sono tecnicamente imperfetti: vengono infatti redatti da persone preparate culturalmente, ma senza una specifica conoscenza delle esigenze giornalistiche. Ecco gli errori tecnici più diffusi: scarsa chiarezza del testo, preamboli banali, lunghezza eccessiva, poco risalto dato alla notizia, carente impostazione grafica o assenza di facile “tagliabilità” del comunicato.
Per migliorare questa situazione l’agenzia Martemix propone un nuovo punto di vista sulla comunicazione diretta ai media, oggi erroneamente concepita come una forma di comunicazione Business2Consumer quando, al contrario, si tratta di comunicazione Business2Business.
Difatti i comunicati stampa sono indirizzati a professionisti, che li riutilizzano per svolgere la loro attività e che saranno, naturalmente, portati a dare più spazio a quei comunicati che meglio si adattano ai processi operativi del loro lavoro.
In questa logica, si inserisce l’offerta dell’agenzia Martemix che sfruttando il suo capitale di esperienza e competenze giornalistiche è in grado di ottimizzare i rapporti con i media, garantendo quindi ad aziende, associazioni o enti un minore tasso di mortalità dell’informazione.
Per raggiungere l’obiettivo di una comunicazione efficace occorre una profonda conoscenza delle logiche interne non solo dei giornali ma anche delle aziende. Si tratta di una professionalità che si costruisce prevalentemente sul campo. Dell’enorme quantità di comunicati che arrivano nelle redazioni solo una piccolissima parte, dopo varie selezioni, conquista spazi nelle pagine dei giornali, delle riviste e dei siti web. Per questo motivo occorre strutturare una comunicazione efficace che permetta di ottenere il massimo risultato dal punto di vista della notorietà, del posizionamento sul mercato, del sostegno a nuovi prodotti e servizi aziendali o istituzionale
avvalendosi della figura del “giornalista consulente” il quale veicola i comunicati attraverso i canali mediatici più appropriati.